Questo sito utilizza cookies per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni.
Navigando questo sito ti dichiari favorevole all utilizzo di questi cookies sul tuo dispositivo.
Accetti i Cookies?
  •  Il Sito delle Sale da gioco di qualità

    Inizia la ricerca con PagineGiochi e scegli, sala dopo sala, la meta del tuo prossimo divertimento.

    Cerca la sala

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Iscriviti al nostro servizio newsletter e resta sempre in contatto con la redazione!

    Iscriviti alla newsletter

  • Entra in Pagine Giochi

    Sapar rilancia il proprio progetto Pagine Giochi - vetrina delle sale giochi di qualità, per dare il giusto risalto all’intrattenimento di qualità offerto dai cosiddetti FEC (dall’acronimo inglese Family Entertaniment Center) i centri di intrattenimento per famiglie che hanno aderito al nostro decalogo.

    Il Fec incontra i desideri e le esigenze di tutti. Sviluppatosi negli Stati Uniti nel corso degli anni Novanta, è punto di riferimento anche in Italia per la naturale evoluzione delle sale giochi che ospitano non solo giochi elettronici, ma una offerta completa di servizi per il divertimento e il tempo libero che mette la persona al centro della propria filosofia.

    Continua a leggere

    Read More
  • Videogiochi e apprendimento: un nuovo studio

    Rime e videogames 'curano' disturbi linguaggio nell'infanzia

    Ogni tanto si ritorna sull’argomento e riteniamo che valga la pena riprendere questi studi e farci un po’ di sana pubblicità. Perché i videogiochi fanno bene, come ogni cosa se ben usata e sfruttata. È quanto è emerso recentemente dai risultati del progetto denominato "Communication Disorders: reducing health inequalities" (Problemi di linguaggio: ridurre i problemi di salute), avviato nel 2012 dall'IRCCS Medea - La Nostra Famiglia e approvato dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie del Ministero della Salute. Dati alla mano è emerso che non solo è possibile effettuare uno screening precoce individuando i bambini a rischio già a 2 anni e mezzo, ma che è anche possibile correggere nella scuola dell'infanzia, giocando, molti dei problemi.

    Giocando, appunto, e videogiocando sottolineiamo noi perché i miglioramenti nel campione analizzato che presentava problemi di linguaggio - valutati con un semplice test, il Language Development Survey, eseguito direttamente dai genitori - si sono avuti con una speciale “terapia” - definita percorso di potenziamento - seguito direttamente dalle maestre e che comprendeva anche un’ora al giorno trascorsa davanti a videogiochi creati ad hoc oltre a giochi di parole, rime, suddivisioni delle parole.

    "Il campione - spiega Andrea Marini, ricercatore di Psicologia Generale presso l'Università di Udine - è stato  suddiviso in due gruppi composti sia da bimbi a rischio di sviluppare problemi del linguaggio che quelli senza problemi. Coloro che avevano seguito il percorso di potenziamento hanno ottenuto un sensibile beneficio già a distanza di poche settimane".

    Lo studio, ideato dal direttore sanitario dell'Irccs Medea Massimo Molteni, ha coinvolto 742 bambini tra le provincie di Lecco e Udine, frequentanti il primo anno di scuola dell'infanzia ed è tutt'ora in corso per seguire i bambini nel tempo e valutare se i piccoli ne traggono benefici nel proseguo della carriera scolastica.

    Attualmente è infatti il 20% la percentuale dei bambini in età prescolare che risulta a rischio di sviluppare disturbi del linguaggio (difficoltà ad articolare le parole, problemi lessico-grammaticali fino alla dislessia) e il 7% presenta difficoltà talmente accentuate che queste sono uno dei motivi di maggiore consultazione pediatrica e neuropsichiatrica nei primi anni di vita.

    Ora grazie allo studio dell'IRCCS Medea - La Nostra Famiglia con videogiochi di azione e di abilità, rime, riconoscimento dei suoni, ripetizioni, giochi di parole sarà possibile intervenire già nella prima infanzia e si sa che in questo prima si interviene e più efficaci e più brevi sono i tempi di cura.  Il percorso di potenziamento dura soli 3 mesi e può essere fatto direttamente dalle maestre (appositamente preparate) nella normale attività scolastica. Il grande vantaggio, oltre al notevole abbattimento  dei costi a carico del Ssn per quelli che hanno bisogno di percorsi più articolati, è che i bambini con problemi meno gravi in questione non vengono 'sanitarizzati'.

    Read More
  • Enada Roma, impossibile non esserci!

    Nota Stampa n. 2

     

    ENADA ROMA, IMPOSSIBILE NON ESSERCI!

     

    La convinzione del presidente Sapar Raffaele Curcio.

    La 42esima edizione si terrà dal 15 al 17 ottobre prossimi nel Quartiere Fieristico della Capitale

     

     

    Rimini, 17 luglio 2014– La partecipazione ad ENADA ROMA 2014? Irrinunciabile per ogni operatore voglia essere informato e intenda portare il proprio contributo per uscire dalla navigazione a vista imposta dalle incertezze del mercato. La convinzione è del presidente SAPAR Raffaele Curcio, che nell’editoriale del numero di Automat in distribuzione in questi giorni torna sull’argomento della Delega Fiscale, sottolineando come si stia continuando a monitorare i vari passaggi, coltivando relazioni e contatti per far sì che le istanze dell’Associazione vengano prese in considerazione.


    Questo anche perché l’impegno della SAPAR, si legge nell’editoriale, resta quello di tutelare l’attività degli operatori, affrontando e impegnandosi per risolvere le difficoltà quotidiane.


    "Gli intoppi legislativi e le incertezze, che troppo spesso le normative in itinere gettano sul settore, ostacolano e frenano lo sviluppo e la sostenibilità delle nostre aziende”, sostiene Curcio.

     

    Alla luce di questo, la prossima edizione di ENADA ROMA si pone come momento di incontro cardine per sviscerare le varie problematiche, dialogare e discutere su quanto è possibile ancora fare.

    La kermesse sarà quindi occasione di incontro e confronto e non mancheranno iniziative volte a questo scopo.

     

    Come noto, l’appuntamento con la manifestazione di SAPAR, il maggiore organismo di rappresentanza dei gestori degli apparecchi da gioco e da intrattenimento, sarà dal 15 al 17 ottobre prossimi, sempre presso la Fiera di Roma (ingresso via Portuense). La 42esima edizione della Mostra Internazionale degli Apparecchi da Intrattenimento e da Gioco è organizzata da Rimini Fieracon il supporto di Euromat e la collaborazione di Ascob, Fidart, Anesv e Sicon.

     

     

     

    COLPO D´OCCHIO SU ENADA ROMA 2014

    Qualifica: esposizione internazionale; Edizione: 42a; Periodicità: annuale; Ingresso: riservato agli operatori professionali; casse a pagamento: biglietto d´ingresso 25 Euro, ridotto 5 Euro; orari visitatori: 10.00-18.00; direttore business unit: Simone Castelli;

    project manager:Gabriella Zoni, Marco Cecchini; info visitatori: tel. 0541.744626; mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ; website: www.enada.it

     

    PRESS CONTACT:

    servizi di comunicazione emedia relation Rimini Fiera SpA Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    responsabile: Elisabetta Vitali; coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini;

    addetti stampa: Alessandro Caprio, Nicoletta Evangelisti Mancini

    Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

I nostri Sponsor

  • Title
  • Date
  •   Faro Games   www.farogames.com        
    +
  • www.dallapria.it  
    +
  • Il Gruppo ELMAC si occupa da oltre 31 anni di produzione, commercializzazione e gestione di apparecchi
    +
Download Full Premium themes - Chech Here

София Дървен материал цени

Online bookmaker Romenia bet365.ro